Concetto di malattia

Aggiornato il: 10 dic 2018


Una probabile etimologia della parola malattia potrebbe essere il francese “ maladì “ cioè il male ha detto............

Vi invito a riflettere sul significato della malattia troppo spesso indicato come un evento quasi indipendente dal nostro volere o meglio dal nostro operare. Quando siamo malati pensiamo immediatamente che ci sia qualcuno da contrastare , da combattere e distruggere senza riflettere sul perché del fatto che non stiamo bene.. Siamo tutti concordi sul ritenere lo stato di malattia una condizione di alterazione generale delle normali funzioni vitali ma puntualmente non ci interroghiamo sulle cause del malessere !!! In natura parliamo di parassitosi cioè di tutto quel mondo che vive presso ( parà ) i cibi ( sitòs ) e li sottrae al legittimo produttore. In agricoltura un parassita è anche la più semplice delle larve che divora le foglie della nostra insalata o una mosca che depone il proprio uovo nelle nostre olive….. come anche un fungo od un battere che decide di abitare sulle nostre colture. Ma chi è il parassita , perché ci viene a fare visita , cosa rappresenta del grande disegno della natura ??? Senza comprendere il CHI E’ del parassita ossia ciò che esso rappresenta nel contesto più ampio della natura, l’unico intervento possibile sarà quello della sua eliminazione fisica. Nessuno di noi si preoccupa di sapere quanti insetti o funghi o batteri ci sono in un campo abbandonato oppure in un bosco o quante erbacce e arbusti od alberi muoiono divorati da larve varie. Eppure nel bosco e nel campo abbandonato evidentemente funziona tutto visto che niente di anomalo nell’arco di una vita attira la nostra attenzione………… Bene ………………. azzardiamo un’ipotesi verosimile … !!!! Il male è un bene fuori posto . La malattia scaturisce da un disequilibrio del contesto naturale e l’uomo è il primo responsabile di questo…….. Uso di insetticidi , diserbanti, concimi chimici , lavorazioni intempestive cioè comportamenti inadeguati in senso generale. Ad ogni essere vivente è dedicato un habitat e quindi i funghi nel terreno, i batteri nelle acque putride, gli insetti intorno alle chiome , gli uccelli nell’aria ……………… Se non riportiamo l’ HUMUS nei terreni le piante non ci possono aiutare ad aiutarle. Siamo stati così bravi che non contenti delle varie manifestazioni naturali ….. abbiamo creato i VIRUS ossia i figli della “perdita di forma o organizzazione “. Adesso togliamoci il saio , vestiamo una mimetica e entriamo in guerra con i vari parassiti.

22 visualizzazioni
  • Facebook - Grey Circle

© 2017-2018  - Di Emme di Carlo Mucci - P.IVA: 01545660472 - team@fertilizzantibio.com